fbpx
Close

Come ottimizzare la tassazione sull’acquisto e la vendita di immobili negli Stati Uniti?

Come ottimizzare la tassazione sull’acquisto e la vendita di immobili negli Stati Uniti?

Come si può ottimizzare la tassazione sull’acquisto e la vendita di immobili negli Stati Uniti? Nell’articolo di oggi di Avvocato a Miami risponderemo a questa domanda.

 

Come abbiamo avuto modo di vedere nelle scorse settimane, i trasferimenti immobiliari sono soggetti a diverse imposizioni fiscali, come ad esempio la tassa sul capital gain (o plusvalenza) , la ritenuta d’acconto “FIRPTA” o ancora la tassazione sugli affitti percepiti.

 

Si possono utilizzare diverse strutture per ottimizzare l’ investimento, e la scelta della struttura migliore dipende da diversi fattori.

 

Nei precedenti articoli, abbiamo approfondito le differenze tra gli investimenti come privati, utilizzando delle società di tipo “LLCo “C Corporations” oppure  i non-grantor trust. 

 

Oggi ci occuperemo ancora di ottimizzazione fiscale, e in particolare delle strutture e strategie per poter acquistare e vendere immobili riducendo la tassazione. 

 

Si tratta di strategie fiscali avanzate che permettono di ridurre, o azzerare, gli obblighi fiscali utilizzando gli strumenti forniti dal codice tributario americano. 

Come ottimizzare la tassazione sull’acquisto e la vendita di immobili negli Stati Uniti? 1031 Exchange.

 

Uno scambio 1031 è uno scambio fiscalmente differito che l’IRS consente sugli investimenti immobiliari.

 

Per “scambio” non si intende lo scambio effettivo di proprietà tra due proprietari, ma il processo di vendita di una proprietà e di acquisto di un’altra.

 

Il 1031 Exchange è quindi un’agevolazione che permette di vendere un immobile posticipando il pagamento della tassa sulla plusvalenza.

 

Ci sono diverse condizioni  affinché il 1031 Exchange si possa applicare.

 

Le principali sono:

 

(1) Le 1031 Exchange rules richiedono che le due proprietà siano proprietà “simili”. Le regole considerano lo scambio di immobili da investimento residenziale con immobili da investimento commerciale, e viceversa, come “like-kind.”

 

Tuttavia, la proprietà deve essere negli Stati Uniti, in quanto lo scambio di proprietà statunitensi con proprietà estere non è considerato “similare” secondo le regole.

 

(2) Il requisito temporale. Entro 6 mesi dal momento della vendita del precedente bene deve seguire l’acquisto di un altro immobile.

 

Si tratta quindi di reinvestire il capitale guadagnato nella precedente operazione immobiliare. Non c’è limite al numero di volte in cui si può applicare questo meccanismo quindi: potete continuare a reinvestire e posticipare così la tassazione fino a quando desiderate! 

 

Un altro strumento: il Qualified Retirement Plan.

 

Il QRP, acronimo di Qualified Retirement Plan, è uno strumento giuridico che per certi aspetti assomiglia a un trust. 

 

Ogni immobile o diritto sia stato acquistato attraverso il QRP non viene tassato ed è inattaccabile da parte di creditori. Possiamo vederlo come una sorta di cassaforte finanziaria all’interno della quale bloccare parte dei proprio averi.

 

È uno strumento giuridico comunque ancora poco utilizzato anche negli Stati Uniti.

 

Una Precisazione sulle Real Estate Property Taxes.

Qualunque veicolo finanziario desideriate utilizzare, sarete comunque sempre responsabili del pagamento delle tasse sugli immobili, ovverosia delle Real Estate Taxes

 

Serve un conto corrente in America per acquistare immobili?

Possedere un conto corrente bancario statunitense è fortemente consigliato ma non strettamente necessario al fine di effettuare degli investimenti negli Stati Uniti.

 

Si può quindi trasferire di volta in volta il denaro necessario per l’acquisto su un Escrow Account (cioè un conto di deposito a garanzia), normalmente intestato all’agente immobiliare o all’agenzia di titoli che si occuperà del closing, ossia della chiusura dell’accordo.

 

Il closing è una procedura complessa, per la quale vi rimandiamo ad un prossimo articolo.

 

Anche per le locazioni immobiliari vale lo stesso principio e l’incasso delle somme derivanti dalla sua gestione possono essere delegate ad una società di gestione immobiliare (ossia una Property Management Company).

 

Aprire un conto corrente negli Usa è comunque facile, e non richiede la cittadinanza ammericana, la carta verde o un visto di immigrazione. Basta andare di persona presso la banca o avvalersi di un fiduciario che porti avanti la procedura.

 

Come ottimizzare la tassazione sull’acquisto e la vendita di immobili negli Stati Uniti?

Per finire… un richiamo alla tassazione italiana. 

 

Ricordiamo da ultimo quanto abbiamo già scritto, ossia che secondo la legge italiana tutti gli investimenti all’estero di natura finanziaria o immobiliare effettuati da persone fisiche devono essere riportati in un’apposita sezione, il quadro RW, presente nella propria dichiarazione dei redditi.

 

Quando investite negli Stati Uniti, quindi, è fondamentale il coordinamento fiscale tra commercialista italiano e fiscalista americano, anche per evitare il rischio di doppia imposizione!

 

Grazie per il vostro tempo, e alla settimana prossima!

SATISFACTION OF MORTGAGE

SATISFACTION OF MORTGAGE Il Satisfaction of Mortgage – a volte chiamato anche Release of Mortgage – è un documento che attesta l’avvenuta estinzione del mutuo, svincolando così l’immobile dall’ipoteca posta a garanzia del mutuo

Read More »

LA TITLE AGENCY

LA TITLE AGENCY Il mercato immobiliare nello Stato della Florida è in crescente espansione e può essere terra fertile per investimenti anche da parte di soggetti stranieri. Lo Stato della Florida non pone restrizioni

Read More »

BIANCHI FASANI LAW

SUBSCRIBE NOW TO HEAR ABOUT OUR LATEST NEWS

TEXT POP UP